La divulgazione scientifica passa anche attraverso il rapporto con le scuole

Le tematiche complesse collegate alla ricerca scientifica spesso tengono lontani i giovani e comunque non sempre permettono di “fare toccare con mano” l’operatività reale dei laboratori.
Il Tecnopolo di Bologna-Ozzano ha messo a punto un format P.C.T.O. (ex alternanza scuola-lavoro) che si concretizza in questi giorni in una prima convenzione firmata da Fondazione IRET col Liceo Cassini di Sanremo nell’ambito dei percorsi sulle competenze trasversali e l’orientamento.
Dal 12 al 23 luglio una prima studentessa ha iniziato la sua esperienza accompagnata dai tutor interni e avrà modo di allestire un modello cellulare, messo a punto da Fondazione IRET, che viene utilizzato per testare l’efficacia di farmaci ad azione anti-infiammatoria.