Nuova collaborazione con l’Università di Siena per la cura della sindrome di Alport

La sindrome di Alport è una malattia genetica rara, che colpisce 1 nascituro su 50000, caratterizzata da una compromissione della funzionalità renale, perdita di udito ed anormalità visive. Sfortunatamente, ad oggi, non esistono trattamenti specifici per suddetta patologia.

E’ stata avviata una collaborazione scientifica tra la Fondazione IRET ed il Laboratorio di Genetica Medica del Dipartimento di Biotecnologie dell’Università di Siena per lo sviluppo di una nuova terapia genica per la cura della Sindrome di Alport. La ricerca è in una fase fase preclinica ed i risultati, qualora positivi, potranno essere utilizzati per richiedere le autorizzazioni di legge per l’eventuale sperimentazione clinica